Agli amici dei contadini, della buona agricoltura, del cibo sostenibile

- Categoria: Novità dalle Aziende

Agli amici dei contadini, della buona agricoltura, del cibo sostenibile, il comparto agricolo e in particolare le aziende a marchio parco Ticino del Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino, che svolgono un ruolo insostituibile sul versante della tutela, della salvaguardia, della riqualificazione e del miglioramento del territorio e del paesaggio rurale, si appella a voi.
Le realtà agricole non si fermano e i punti vendita rimangono aperti ovviamente nel rispetto delle direttive del Dpcm 11 marzo 2020. Molte realtà consegnano a domicilio. Gli agricoltori continuano a fare il loro lavoro, ma in questo frangente non possono esercitare tutte quelle attività che vengono definite connesse: accoglienza, ristorazione, didattica, partecipazione ai mercati e alle altre attività.
Una crisi che sta mettendo in difficoltà l’intero comparto, con gravi ripercussioni anche per l’export delle nostre eccellenze agroalimentari: si registrano prodotti agricoli respinti o bloccati alla frontiera, richieste di certificazioni sanitarie sui nostri prodotti come quella di ‘virus free’ o di 'buona salute' che stanno avanzando sia dalle catene di distribuzione europee, sia dai singoli clienti. Una richiesta assurda, in quanto il contagio avviene solo col contatto tra persone. Con i prodotti agricoli non si trasmette il Covid-19.
Non è accettabile che alcune catene di distribuzione in paesi europei, creino ostacoli ai nostri prodotti: si chiama concorrenza sleale e noi non la dobbiamo permettere.
I nostri prodotti fanno bene, sono sicuri, possono e devono essere consumati in tutta tranquillità. Sono alimenti di qualità garantita, prodotti e cibi genuini. Siamo il Paese che vanta, per qualità e quantità, un sistema di controlli sugli alimenti tra i migliori al mondo, nel rispetto del consumatore.
Inoltre sono prodotti della tradizione italiana, legati alla stagionalità e a filiera corta, direttamente dal produttore al consumatore, garanzia di una qualità ad un prezzo più trasparente che consente un guadagno più equo per le aziende agricole che producono.
Tornarne a consumare prodotti locali, in questo momento in cui diversi mercati stanno escludendo la produzione italiana, diventa un dovere.
Sostieni le produzioni locali, aiuta le zone rurali: acquista prodotti locali.
#iorestoacasa
#andratuttobene
#litaliafabene

Condividi

Aggiungi un commento